Mandragora negli spinaci, un'intera famiglia in ospedale a Milano

Quattro persone hanno sofferto di secchezza delle fauci e confusione mentale dopo la cena. Ritirate le partite interessate

Spinaci: due casi di contaminazione con mandragora a Milano

Una famiglia (padre, madre e due figli) al pronto soccorso dopo avere mangiato mandragora insieme a spinaci. E' successo a Milano sabato 30 settembre: tutti e quattro, durante la cena, hanno iniziato a soffrire di secchezza delle fauci, confusione mentale e midriasi. 

I quattro sono stati curati al Fatebenefratelli, dove i medici hanno capito che si trattava di una intossicazione alimentare, con la collaborazione del centro antiveleni del Niguarda i cui tecnici hanno diagnosticato l'esatta origine. La mandragora, appunto, una pianta che nell'antichità era considerata afrodisiaca e, nel Medioevo, magica. Si tratta di una pianta classificata tra le "velenose" in quanto continene alcuni alcaloidi che possono provocare allucinazioni e tachicardia. 

I figli (16 e 18 anni) e la madre (55 anni) sono nel frattempo usciti dall'ospedale, mentre il padre (60 anni) rimane in osservazione. La mandragora era contenuta in una confezione di spinaci surgelati di un noto marchio specializzato (Bounduelle Spinaci Millefoglie) e la partita (15986504-7222 45M63 08:29, scadenza agosto 2019) è stata già ritirata dal commercio.

Un altro caso a settembre

La mandragora può contaminare le coltivazioni di diversi vegetali, tra cui gli spinaci. E può quindi accadere che, nella raccolta e nel successivo confezionamento, rimangano alcune foglie. E a settembre non è la prima volta che è accaduto. Il 5, sempre a Milano, un uomo era stato ricoverato in ospedale per lo stesso motivo: mandragora negli spinaci, allucinazioni. In quel caso, però, gli spinaci erano di un'altra marca (Buongiorno Freschezza) e non erano surgelati ma freschi. Anche quei lotti (24211071M2, 24110968M2, 23910773M2 con scadenza allo 01/09/2017) erano stati ritirati.

Nessuna preoccupazione, comunque, per gli spinaci ora in commercio: l'allarme è limitato a quei lotti, già completamente ritirati dal mercato con la collaborazione delle rispettive aziende di distribuzione e di produzione, come riferisce Ats. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Oggi e domani Lombardia in zona arancione: regole e divieti per il weekend, cosa si può fare

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

  • Da oggi al 15 gennaio Lombardia in zona arancione, cosa si può fare e cosa no

  • Fontana: "Lombardia zona rossa, non ce lo meritavamo"

Torna su
MilanoToday è in caricamento