Allerta terrorismo, Milano rafforza i controlli: nuove barriere anti tir, militari e strade chiuse

Giovedì, il Questore ha firmato l'ordinanza per la creazione dell'area pedonale in Duomo

Undici accessi su diciassette sbarrati. Nuove barriere in cemento. E militari, ghisa e poliziotti a sorvegliare l'area ventiquattro ore su ventiquattro.  

Milano risponde "all'attuale contesto internazionale, connotato dalla crescente minaccia terroristica" e blinda piazza Duomo e il centro storico in vista del Natale. A partire dal 23 dicembre e fino a nuovo ordine, infatti, sotto la Cattedrale verrà istituita "l'area omogenea pedonale Duomo - Mercanti - Dante". 

La decisione è stata presa nel tardo pomeriggio di giovedì dal Questore, Marcello Cardona, che ha firmato la nuova ordinanza dopo la riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, che ha sottolineato - appunto - il "contesto connotato dalla crescente minaccia terroristica". 

Gli ingressi in Duomo - si legge proprio nell'ordinanza - verranno ridotti da diciassette a sei: da sabato sarà quindi possibile entrare nella zona della Cattedrale soltanto da via Dante, vicolo Santa Margherita, piazza Fontana, Duomo Mengoni, via Beccaria e via Agnello. 

Gli altri undici varchi - da via Foscolo a piazza Castello, passando via San Raffaele e Santa Redegonda -, saranno sbarrati con quei new jersey in cemento che erano già comparsi lo scorso anno dopo l'attentato di Berlino, dove Anis Amri - poi ucciso dalla polizia a Sesto San Giovanni - aveva compiuto una strage andandosi a schiantare con un tir contro i mercatini di Natale.

Gli accessi aperti saranno a loro volta sorvegliati da uomini delle forze dell'ordine. In via Dante, vicolo Santa Margherita e piazza Fontana - gli unici tre varchi riservati ai veicoli privati, autorizzati - saranno presenti agenti della polizia locale dalle 7 alle 24. La sorveglianza di Duomo Mengoni, via Beccaria e via Agnello - ingresso riservato ai soli mezzi di soccorso - è invece affidata, sempre dalle 7 alle 24, ai militari del raggruppamento tattico Lombardia dell'esercito italiano. 

Da mezzanotte alle sette, ha stabilito ancora l'ordinanza firmata dal Questore, carabinieri e poliziotti sono chiamati a "un'attenta vigilanza, con frequenti passaggi e prolungate soste". 

Le nuove misure di sicurezza, in vigore dal 23 dicembre, resteranno attive anche dopo le festività. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Lombardia, nuova ordinanza: confermato il coprifuoco, recepite le regole del Dpcm

  • Bollettino coronavirus: 5mila contagi in Lombardia, boom di ricoveri. Ecco la situazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento