Cronaca

Truffe agli anziani, è emergenza: l'ultima in via Paternò

Verso le 10 di stamattina ha aperto la porta a un uomo di mezza età che sosteneva di essere amico della figlia e di avere preso accordi con lei. Il ladro ne approfitta e mette le mani nella cassaforte, da cui trafuga 1.100 euro e alcuni gioielli

Due giorni fa è successo in zona Ripamonti. Ieri e oggi in un’altra periferia, vicino al Naviglio Grande. Parliamo di truffe ad anziani: tre negli ultimi tre giorni a Milano sud. Storie piccole, furti da poche centinaia di euro. Soltanto l’anno scorso la polizia locale ne ha contati 980 in città.

L’ultimo caso in ordine di tempo è andato in scena in via Paternò, nel quartiere residenziale tra la Barona e il Naviglio Grande. La vittima è un pensionato di 81 anni. Verso le 10 di stamattina ha aperto la porta a un uomo di mezza età che sosteneva di essere amico della figlia e di avere preso accordi con lei. “Nei giorni scorsi ho avuto gli operai per casa.

Avevo chiesto a sua figlia di custodire i miei soldi nella sua cassaforte, sarei venuto a riprenderli oggi”. Convinto da questa versione, l’anziano va a prendere un sacchetto per raccogliere le banconote dell’uomo. Il ladro ne approfitta per mettere le mani nella cassaforte, da cui trafuga 1.100 euro e alcuni gioielli. Poi con una scusa esce di casa e si dilegua.

Neanche ventiquattro ore prima, a poche centinaia di metri di distanza, un altro episodio simile. Una donna di 79 anni sta passeggiando in via Camillo Giussani quando viene fermata da un uomo a bordo di un'auto, forse lo stesso del colpo di via Paternò. “Sono un assicuratore. Sono qui per riscuotere la rata mensile per conto di suo figlio”, le dice lui. La  pensionata si fida e lo fa accomodare nel suo appartamento, dove gli consegna la cifra di 300 euro.

Il giorno prima, la settimana era iniziata con una truffa. Sempre Milano sud, sempre un quartiere tranquillo di periferia. Via dell’Assunta, traversa di via Ripamonti. Una pensionata di 84 anni viene ingannata da una coppia di donne sui 35 anni che le dicono di essere due carabinieri e le portano via 1.500 euro dalla cassaforte. Quando la proprietaria di casa dà l’allarme le truffatrici sono già irreperibili.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe agli anziani, è emergenza: l'ultima in via Paternò

MilanoToday è in caricamento