rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Porta Lodovica / Via Ferdinando Bocconi

Ragazza 18enne violentata e stuprata in uno scantinato in via Bocconi

Arrestato un egiziano nullafacente: aveva decine di precedenti per spaccio

Una 18enne italiana (originaria di Milano) e' stata picchiata e stuprata a Milano nel locale caldaia di uno scantinato in via Bocconi.

L'aggressore è stato fermato e arrestato dai carabinieri. Si tratta di un 39enne egiziano con una fedina penale 'foltissima', nullafacente, con diverse accuse relative allo spaccio di droga. Vittima e aggressore si erano conosciuti qualche settimana fa.

Con la forza, l'uomo era riuscito a trascinare la ragazza nella cantina. Lì è venuta la violenza.

L'egiziano poi è uscito dalla stabile, nemmeno cercando di fuggire; si è seduto su una panchina. Li', circa un'ora dopo, e' stato trovato e bloccato dai carabinieri avvertiti da un'amica della vittima, che, con un cellulare, aveva avvertito dell'aggressione subìta.

Mahmoud H. e' noto nella zona per spaccio. La 18enne e' stata poi accompagnata alla clinica Mangiagalli dove i medici hanno accertato lo stupro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza 18enne violentata e stuprata in uno scantinato in via Bocconi

MilanoToday è in caricamento