menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tribunale di Milano

Tribunale di Milano

Straniero sputa sangue in tribunale, ricoverato al Sacco

Nel reparto allestito per l'emergenza ebola

Paura di malattie infettive in tribunale a Milano. 

Un cittadino ghanese, imputato a Milano in un processo per direttissima, si è sentito male e ha iniziato a sputare sangue lunedì 13 ottobre: il giudice che seguiva il suo caso ha deciso di disporre il ricovero per accertamenti all'ospedale Sacco, nel presidio attrezzato per l'Ebola.

L'aula delle direttissime è stata chiusa e un cartello segnale che è "inagibile", specificando di "non accedere". 

A quel punto il giudice ha continuato a tenere le udienze successive indossando guanti in lattice. 

Dalle prime informazioni, però, come riporta Repubblica, l'uomo vive in Italia da molto e non ha mai lasciato il Paese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento