Al via Nuce international e food-ing international 2013

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Iniziano domani martedì 24 settembre, a fieramilanocity, e proseguiranno fino a giovedì 26 settembre, due eventi complementari tra loro che sono una grande opportunità per l'industria alimentare più orientata agli aspetti salutistici: Nuce International, il salone internazionale per l'industria nutraceutica, cosmeceutica, functional foods & drinks e health ingredients - giunto alla quarta edizione - e Food-ing International, l'esposizione e conferenza dedicata agli ingredienti food & beverage per tutti i settori dell'industria alimentare e delle bevande.

Ai due eventi partecipano complessivamente 220 espositori, a conferma del buon andamento dei settori di riferimento.

Nuce International è un evento in continua evoluzione che anche l'anno scorso ha registrato un notevole successo, confermandosi come importante punto di riferimento nell'area del Mediterraneo e quale manifestazione capace di rispecchiare la vivacità di un settore che offre agli operatori grandi opportunità.

Il business di integratori è, ad esempio, in forte crescita. Da una ricerca Euromonitor International's Passport/FederSalus emerge che l'Italia è prima in Europa per la vendita di integratori e vitamine, per un valore di oltre 1,6 miliardi di euro.

Food-ing International è un'importante occasione di business per produttori e distributori, che possono proporre le ultime novità relative a ingredienti (farine, cereali, prodotti caseari, gelatine, amidi, lieviti, addensanti, aromatizzanti, coloranti, dolcificanti, oli, grassi, amminoacidi), tecniche di produzione e nuove tecnologie applicate a food e beverage (biotecnologie e nanotecnologie). La manifestazione consente, infatti, di proporre nuove idee per un'alimentazione più sana, moderna, "sostenibile" e si rivolge soprattutto agli operatori dei Paesi del sud-est europeo e del bacino del Mediterraneo.

In particolare, in Italia il mondo dell'industria alimentare, potenzialmente interessato a visitare l'evento, secondo Federalimentare fattura oltre 120 miliardi di euro l'anno e acquista e trasforma circa il 70% delle materie prime nazionali.

Oltre all'area espositiva il programma di Nuce International e Food-ing International prevede un ricco programma di conferenze e workshop, con il coinvolgimento di qualificati rappresentanti del mondo industriale, associativo, accademico e istituzionale.

Un'iniziativa particolarmente interessante è in programma mercoledì 25 e giovedì 26 settembre, nello spazio partnering, dove Finlombarda, in collaborazione con Regione Lombardia-DG Commercio, Turismo e Terziario, i partner Simpler e la rete Enterprise Europe Network organizzano incontri B2B tra potenziali partner italiani e internazionali per sviluppare collaborazioni commerciali, tecnologiche o per la partecipazione a progetti europei di ricerca e sviluppo. Interverranno delegazioni di imprese, università e centri di ricerca provenienti da tutta Europa, Stati Uniti e Sud America interessate a esplorare le opportunità offerte dal mercato italiano.

"Dopo il grande interesse suscitato l'anno scorso, abbiamo deciso di riproporre in contemporanea Nuce International e Food-ing International, due manifestazioni che creano tra loro forti sinergie - dichiara Marco Pinetti, presidente di Artenergy Publishing, la società organizzatrice - E seguendo la stessa logica di proporre nelle stesse date più eventi, quest'anno si svolge anche Chem-Med, The Mediterranean Chemical Event, l'unica manifestazione in Italia che offre una vetrina completa di apparecchiature e strumentazioni per il laboratorio (chimico, farmaceutico, alimentare) oltre alle tecnologie di processo per l'industria chimica. I tre eventi si svolgono complessivamente su una superficie espositiva di 15mila metri quadri lordi".

Ulteriori informazioni su Nuce International e Food-ing International sono disponibili su www.nuce.eu e su www.food-ing.eu.

Torna su
MilanoToday è in caricamento