rotate-mobile
Politica Porta Ticinese / Viale Tibaldi

Area C, D'Alfonso in zona 5: "I cittadini saranno ascoltati"

Si è svolto serenamente l'incontro sul tema della congestion charge tra l'assessore D'Alfonso e i cittadini di Zona 5. Annunciato il potenziamento dei tram 3 e 15 e l'arrivo di nuove strisce blu

Si è svolto in un clima molto più sereno rispetto a lunedì scorso l'incontro di mercoledì sera in zona 5, al Cam di viale Tibaldi, tra l'assessore D'Alfonso e i cittadini sul tema di Area C. Tanti i presenti in aula, tra cui molte facce già viste in corso Garibaldi alla contestazione di Maran, ma stavolta nessuna tensione.

C'è stata qualche critica, da parte dei molti cittadini intervenuti per parlare di Area C con D'Alfonso, finendo a volte fuori tema. Sulla congestion charge, però, dopo l'introduzione del presidente del consiglio di Zona 5, Aldo Ugliano, è stata fatta un po' di chiarezza in più: "Non si tratta di un provvedimento che ha lo scopo primario di ridurre l'inquinamento, ma ha l'obiettivo - ha detto D'Alfonso - di diminuire il traffico. Per questo è stata chiamata "congestion" e non "pollution" charge".

La riduzione del traffico, ha spiegato l'assessore al commercio D'Alfonso, dovrebbe attestarsi intorno al 20% nell'Area C, potenziando e velocizzando - per quanto riguarda la zona 5 - le linee tramviarie 3 e 15, utilizzatissime dai cittadini del sud Milano. Per i quali c'è un'altra notizia: da viale Tibaldi a Chiesa Rossa presto saranno disegnate nuove strisce blu, "per garantire ai residenti - ha annunciato Ugliano - un posto auto e sconsigliarne invece l'uso a chi arriva da fuori, nella nostra zona che è un crocevia con la provincia".

Area C, incontro in Cdz 5 con D'Alfonso © Giambertone/MilanoToday

A proposito di mezzi pubblici e dell'utilizzo che si farà dei fondi raccolti con Area C, D'Alfonso ha affermato che l'amministrazione ha "già investito 10 milioni di euro di quelli che incasseremo per migliorare il trasporto", ricordando ai consiglieri di Pdl e Lega in protesta che "Tabacci non toccherà un euro dei soldi entrati con Area C".

Dopo gli interventi dei cittadini, qualche buona proposta e alcune "scaramucce" con gli scranni dell'opposizione, l'assessore ha concluso la serata ringraziando i presenti e aprendo uno spiraglio a nuove migliorie per Area C: "I cambiamenti fanno paura e lo capiamo, ma ci sono comunque situazioni sulle quali cercheremo di intervenire con buon senso. Le proposte saranno esaminate, discusse e se utili tradotte in modifiche dell'impianto attuale". Ma non ha confermato che il Comune abbia intenzione di agevolare ulteriormente i residenti del centro, almeno per ora.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area C, D'Alfonso in zona 5: "I cittadini saranno ascoltati"

MilanoToday è in caricamento