menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Palazzo Marino, immagine repertorio

Palazzo Marino, immagine repertorio

Milano, approvato il bilancio consuntivo del 2019, avanzano 162 milioni di euro

Il consiglio comunale ha approvato il documento con 27 voti favorevoli, quattro contrari e quattro astenuti

Il bilancio consuntivo 2019 del comune di Milano è stato approvato con 27 voti favorevoli, quattro contrari e quattro astenuti. Il documento attesta l’ammontare delle spese correnti a 2,7 miliardi a fronte di entrate per 3,3 miliardi di euro.

Palazzo Marino ha così accantonato 162 milioni di euro come avanzo di amministrazione disponibile per le spese correnti. "Un segnale positivo visto il momento difficile per via della flessione delle entrate del bilancio 2020 a causa dell’emergenza coronavirus", spiegano da Piazza Scala.

La discussione in aula e le perplessità della minoranza

Durante la discussione che ha portato all'approvazione la minoranza del consiglio comunale ha sollevato diverse perplessità. Manfredi Palmieri, consigliere della lista Civica Parisi, ha focalizzato l'attenzione sul parere dei revisori dei conti: "Dall’ascolto dei revisori sono emersi diversi elementi, che certamente positivi non sono. Io ho chiesto come mai in passato in situazioni analoghe formulava numerosi richiami, la conclusione non era un parere positivo con riserva, mentre quest’anno in relazione al rendiconto il Collegio ha espresso un parere positivo con riserva — ha spiegato intervenendo nella seduta —. Quale confine è stato superato? La risposta dei revisori è devastante, che vanno a citare irregolarità non sanate, rilievi, considerazioni, che richiamano in una serie di punti delle analoghe considerazioni del passato. E i revisori ci dicono che l’ente dimostra inerzia, non dà seguito ai nostri richiami. Cosa sarebbe successo in una situazione opposta, con un’opposizione di sinistra? Avremmo avuto qualche collega appeso ai lampadari per molto meno. Io non ricordo gravi irregolarità nella gestione da parte dei revisori".

Dai banchi della Lega, invece, traspare preoccupazione: "Siamo molto preoccupati per il futuro economico-finanziario e alla situazione a cui sta andando incontro questa amministrazione — ha spiegato il leghista Massimiliano Bastoni —. Siamo preoccupati Riteniamo che queste annotazioni del Collegio dei revisori dei conti non possano non essere prese in considerazione, così come non possono non essere prese in considerazione i rilievi fatti sull’atteggiamento nei confronti del credito con Mm".

Si è astenuto dal voto, invece, Forza Italia. Le motivazioni sono state spiegate dal capogruppo in consiglio comunale Fabrizio De Pasquale: "Che io ricordi in passato abbiamo sempre votato favorevolmente ai bilanci di rendiconto, perché sono dei consuntivi. Però purtroppo si è verificato un fatto molto grave, perché difficilmente io ricordo casi in cui tre revisori dei conti hanno deciso prima di votare un parere favorevole con riserva e successivamente hanno deciso di inviare a tutti i consiglieri comunali un documento che parla di gravi irregolarità amministrative".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento