Politica

Ichino: "Faccio le primarie, non voglio essere cooptato"

Il senatore e docente del Pd era tra i "papabili" alla candidatura certa, ma ha rinunciato: "Voglio raccogliere i voti nella mia città, non accetterei di essere nuovamente cooptato"

Il senatore del Pd Pietro Ichino dichiara apertamente di non voler essere cooptato: "Ho chiesto alla direzione regionale di candidarmi alle primarie", spiega, "e non voglio essere inserito nel listino di cui dispone la direzione nazionale, come pure mi è stato offerto". Il professore di diritto del lavoro, "padre" del programma elettorale di Matteo Renzi, era infatti tra i "papabili" alla candidatura certa, al di fuori delle primarie del 29 dicembre. Ma ha rinunciato. E a darne notizia è stato lo stesso sindaco di Firenze, nella sua newsletter.

Pietro Ichino è quindi tra i candidati alle primarie per i parlamentari del Pd, senza dover raccogliere le firme in quanto senatore uscente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ichino: "Faccio le primarie, non voglio essere cooptato"
MilanoToday è in caricamento