Politica

Regione Lombardia firma un accordo con il Canton Ticino

Regione Lombardia ha siglato un accordo con il Canton Ticino per la formazione, la ricerca, l’innovazione e le nuove tecnologie. “L’obiettivo” dice l’assessore Bresciani “è quello di realizzare una macro area europea della ricerca”

Formazione, ricerca, nuove tecnologie e innovazione. Sono questi i principali ambiti su cui si svilupperà la collaborazione in campo sanitario tra Regione Lombardia e Canton Ticino.

Lo prevede un "Accordo operativo" firmato questa mattina a Bellinzona dall'assessore alla Sanità di Regione Lombardia, Luciano Bresciani e dalla direttrice del Dipartimento sanità e socialità, Consigliera di Stato del Canton Ticino, Patrizia Pesenti.
L'accordo di oggi è parte dell'intesa generale tra Lombardia e Canton Ticino firmata il 29 gennaio 2008.

"Con questa intesa - ha proseguito Bresciani - gli ospedali lombardi e quelli svizzeri sono più vicini. Si potrebbe dire che nasce la regione insubrica della sanità".

Tra le altre cose, questo accordo permetterà  di attivare una conferenza permanente con scambi di informazione ed esperienze sulla nuova influenza.

"Si tratta di un accordo molto importante - ha detto la consigliera Pesenti - che ci consente di dare attuazione all'intesa generale firmata lo scorso anno".

Quella con il Canton Ticino è una delle alleanze che l'assessore Luciano Bresciani sta stringendo in Italia e all'estero, in particolare sul fronte dello sviluppo tecnologico. Partendo dalle università e dalle loro ricerche, la piattaforma lombarda ha già coinvolto l'industria e Finlombarda per gli aspetti finanziari.

"L'obiettivo - ha sottolineato Bresciani - è quello di realizzare una macro area europea della ricerca e dello sviluppo tecnologico". 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Lombardia firma un accordo con il Canton Ticino

MilanoToday è in caricamento