menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il consiglio del 1 ottobre

Il consiglio del 1 ottobre

Addio zone, arrivano a Milano i "municipi" con i loro sindaci. La discussione

E' stata approvato dai consiglieri comunali il numero dei consiglieri delle nuove zone: 31. La prima proposta parlava di 25 consiglieri per ogni zona, ma era stata valutata un numero troppo basso "per dare la massima espressione democratica"

Prosegue a Palazzo Marino, giovedì 1 ottobre, il dibattito sulla riforma del Decentramento amministrativo per la realizzazione dei nuovi Municipi che andranno a sostituire le 9 zone di Milano così come vengono ora conosciute.

In particolare è stata approvato dai consiglieri comunali il numero dei consiglieri delle nuove zone: 31. La prima proposta parlava di 25 consiglieri per ogni zona, ma era stata valutata, secondo quanto afferma Roberto Biscardini (Misto) a MilanoToday, un numero troppo basso "per dare la massima espressione democratica".

Si erano proposti 39 consiglieri, poi con una trattativa tra le forze politiche si è arrivati a 31. I nuovi municipi potranno anche creare anche dei "Comitati di quartiere", cosa utile per le zone più grandi e periferiche, che hanno aree lontane tra loro: un modo, questo, "per avvicinare ancora di più i cittadini alle istituzioni". Questo emendamento alla riforma è stato approvato all'unanimità

E ora si dibatte su come eleggere i "sindaci" dei nuovi municipi. La proposta inziale del Pd parlava di doppio turno, però si è rilevato che il secondo turno avrebbe avuto una partecipazione scarsissima. Ma si sta ancora discutendo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento