Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Salvini, visto negato per la Nigeria. E Twitter "feroce" col leader leghista

Impazza l'ironia dopo che Salvini ha dovuto annullare il viaggio in Nigeria ("per dimostrare che si possono aiutare gli africani a casa loro") a causa del visto negato

Matteo Salvini (Infophoto)

Doveva partire martedì 29 settembre: aveva programmato il viaggio in Nigeria e l'aveva anche annunciato in pompa magna, Matteo Salvini, leader della Lega Nord. Voleva dimostrare che gli stranieri si possono aiutare a casa loro. Ed era intenzionato a portare nello Stato africano sia politici (leghisti, s'intende) sia imprenditori in cerca di possibilità d'investimento. 

Ma niente da fare. La Nigeria - secondo quanto riferisce lo stesso Salvini - ha negato il visto a lui e anche a tutti i membri della delegazione. A Radio Padania, il leader della Lega si è definito rammaricato per non avere potuto "concretizzare il principio dell'aiuto a casa loro", ma ha anche assicurato di non fermarsi qui. Se non sarà la Nigeria, insomma, sarà un altro Paese più 'accogliente'. Intanto su Twitter sono scattate le ironie. 

"Io proverei col Ruspakistan", scrive ad esempio l'utente ArsenaleKappa. "Molto più facile andare in Tanzania", ironizza l'utente Danielecina, riferendosi alle vicende dell'ex tesoriere del Carroccio, Belsito. "Potevi attraversare Algeria e Mali a piedi. Quelli motivati ce la fanno", sferza Selvaggia Lucarelli, riferendosi al viaggio dei migranti (a ritroso, in questo caso). 

Resta comunque il mistero sul perché sia stato negato il visto a Salvini. Secondo Vice, che ha provato a contattare l'ambasciata nigeriana a Roma (senza ottenere risposta) e poi ha intervistato due agenzie private specializzate, potrebbe essere o un banale vizio di forma (errore nella compilazione della richiesta) o una considerazione precauzionale sulla sicurezza di un leader politico europeo, visto che i rapimenti a danno degli occidentali non sarebbero rari. Se questo fosse il motivo, significherebbe che Salvini - a giudizio del console - non ha preso abbastanza precauzioni come ad esempio l'affidarsi a una sicura guida locale.

Aggiornamento - In seguito, l'ambasciata nigeriana a Roma ha spiegato a Lettera 43 che, in realtà, la procedura semplicemente non è ancora terminata: "Stiamo aspettando la risposta da Abuja", riferiscono in ambasciata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini, visto negato per la Nigeria. E Twitter "feroce" col leader leghista

MilanoToday è in caricamento