menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco un'altra ciclabile, con le solite polemiche: "Congestiona il traffico ed è pericolosa"

La nuova pista è in via Galvani e via Pola. Il municipio 2: "Pericolosa e crea traffico"

Altra ciclabile. Altre polemiche. È stata bagnata dall'ormai solita bagarre politica l'inaugurazione dell'ultima pista per le bici "disegnata" da palazzo Marino. La nuova ciclabile si trova in via Pola e in via Galvani - una per ogni senso di marcia - e il tratto dedicato alla circolazione delle due ruote si sviluppa ora da Melchiorre Gioia a piazzale Lagosta. 

Come già accaduto per la ciclabile Baires-Venezia - tra incroci sbagliati, fermate di bus cancellate e incidenti - la nuova "strada" non ha messo tutti d'accordo. Anzi. Ad attaccare il comune, che dopo l'emergenza coronavirus ha cercato una svolta green, è stato Samuele Piscina, presidente del municipio 2 di bandiera leghista. 

“Le due vie interessate sono importanti arterie cittadine, interessate da un traffico sempre intenso vista la vicinanza con la Stazione Centrale e le sedi di Regione Lombardia. Disegnare corsie ai ciclisti in detto contesto è certamente una scelta non condivisibile perché mette in pericolo i ciclisti stessi e congestiona ancora di più il traffico automobilistico, creando disagi ai residenti”, ha attaccato.

E ancora, sempre a firma Piscina: "Ritengo inoltre spiacevole il modo di operare del Sindaco Sala e dell’Assessore Granelli che decidono questi interventi nelle segrete stanze di Palazzo Marino senza minimamente interpellare il Municipio, certamente più vicino alle reali esigenze dei quartieri”.

Si tratta - ha concluso il numero uno del Municipio - di “decisioni sbagliate e modi di operare autoritari e incomprensibili. Per fortuna nel 2021 manderemo a casa la sinistra milanese e torneremo a operare nel solo interesse di Milano e dei milanesi”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento