menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Beatrice

Beatrice

Arrestato il pirata che ha ucciso Beatrice: "Per paura sono fuggito"

Sette giorni dopo l'investimento di Beatrice Papetti, la ragazza di 16 anni travolta in bici da un pirata della strada a Gorgonzola, El Habib Gabardi, marocchino, 39 anni, operaio e ambulante, si è costituito

Sette giorni dopo l'investimento di Beatrice Papetti, la ragazza di 16 anni travolta in bici da un pirata della strada a Gorgonzola (Milano) e dopo che le indagini dei carabinieri non avevano portato a nulla, è stato il presunto responsabile a costituirsi.

L'uomo, secondo quanto riportato dal Corriere, si era già preoccupato di mettersi al riparo, e aveva nascosto la sua auto - un Peugeot Ranch blu metallizzato - nel garage di un amico, perché nessuno potesse vederla, notarla, o ricollegarla a lui. Poco dopo le 22 di martedì sera, però, El Habib Gabardi, marocchino, 39 anni, operaio e ambulante, s'è presentato insieme al suo legale ai carabinieri della Compagnia di Cassano d'Adda, che dopo averlo interrogato a lungo lo hanno arrestato.

Ha fornito una confessione breve e completa: "Non ho visto quella ragazza, ho avuto paura, non sono riuscito a pensare e sono scappato". "Solo allora - ha continuato - mi sono reso conto di quello che era successo, della tragedia che avevo provocato. E il rimorso è stato troppo forte, alla fine non l'ho più sopportato". Ora è in carcere.

?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento