rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

“NoJoy”, l’Enjoy (provocatoria) per disabili

L'opera di Biancoshock, noto street artist milanese, per cercare di convincere Enjoy - e gli altri marchi di car sharing - a offrire un servizio anche per chi ne ha più bisogno. Le immagini

Il tono di rosso è lo stesso. Il marchio e lo stile anche. Cambia solo un “en”, sostituito con un “no”, a formare la scritta “NoJoy”. Perché per i disabili, a dispetto del nome, di gioie in materia di car sharing ce ne sono poche. 

A farsi portavoce di tutte le loro difficoltà è stato “Biancoshock”, noto street artist milanese, che ha parcheggiato su un posto riservato ai disabili una sedia a rotelle dipinta con i colori di Enjoy con il “nuovo” marchio “NoJoy”. 

“Il car sharing è un servizio che negli ultimi anni si è affermato in moltissime città di Europa e del Mondo - ha spiegato l’artista sul proprio sito -. Molte aziende private o statali stanno investendo in questo servizio di successo e si stanno confrontando su prezzi, servizi e offerte sempre più competitive”.

“Nessuna di queste aziende ha mai pensato di estendere il servizio di car sharing alle persone disabili, con handicap, quelle persone che più delle altre necessitano di assistenza e di un servizio che possa agevolarli negli spostamenti quotidiani”.

“Per questa azione - ha evidenziato Biancoshock - è stato reinterpretato il logo di una delle più famose compagnie di car sharing italiane - Enjoy, promossa dal gruppo Eni - per sottolineare il problema della mancanza di attenzione nei confronti dei più svantaggiati”.

Non una critica, ma “una proposta per offrire un nuovo servizio a persone che necessitano di maggior assistenza”. Servizio che, come segnala lo stesso artista, non è assolutamente impossibile. In Francia, infatti, sta avendo molto successo “Wheeliz”, la startup ideata da Charlotte Vilmorine che gestisce una serie di auto attrezzate pensate proprio per essere più vicine alle esigenze dei disabili”. 

Altro che “NoJoy”. 

enjoy disabili - Opera di Biancoshock-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“NoJoy”, l’Enjoy (provocatoria) per disabili

MilanoToday è in caricamento