Milano, è boom di positivi: "Lavoriamo a rapido incremento dei posti letto per casi covid"

Il dg del Welfare, Marco Trivelli: "92% con pochi sintomi o nessuno, ma i ricoveri aumentano"

"Stiamo lavorando per disporre un rapido incremento della disponibilità di posti letto dedicati ai pazienti Covid, in linea con quanto prevede il Piano regionale". Parole di Marco Trivelli, direttore generale del welfare di regione Lombardia, che mercoledì pomeriggio ha commentato così l'ultimo bollettino ufficiale sull'epidemia di coronavirus arrivato dal Pirellone. 

I dati sono di quelli preoccupanti: 1.844 positivi - sfiorato il record del 21 marzo, 1950 casi -, 101 ricoveri totali - di cui 2 in terapia intensiva - e 17 morti in tutta la regione. Non sorride affatto Milano: 1.032 in tutta la città metropolitana e 504 soltanto sotto la Madonnina, cifre record per il capoluogo lombardo. 

"La massiccia attività di tracciamento, caratterizzata da 29.048 tamponi effettuati in un solo giorno, ha permesso di individuare un numero molto alto di casi positivi - ha spiegato Trivelli -. Il 92% dei positivi manifesta pochi sintomi o addirittura nessuno. Tuttavia, sulla base di questi numeri assoluti, i pazienti ricoverati nei reparti dei nostri ospedali aumentano di 99 unità, mentre rimane contenuto. due in più rispetto a ieri, il saldo dei pazienti in terapia intensiva", che ad oggi ospitano 64 pazienti rispetto a un totale di 150. 

Chi sono i nuovi positivi

"A fronte di queste evoluzioni - ha sottolineato il direttore generale - insieme ai direttori generali delle Ats, Asst e Irccs delle Lombardia, e con i rappresentanti delle associazioni di categoria degli ospedali privati accreditati, stiamo lavorando per disporre un rapido incremento della disponibilità di posti letto dedicati ai pazienti Covid, in linea con quanto prevede il Piano regionale".

"Sarà ulteriormente rafforzata - ha concluso Trivelli - l'attenzione della rete dei servizi e degli interventi territoriali sui cittadini più esposti: 1.212 dei positivi odierni sono persone con meno di 50 anni. Di questi, 297 sono minorenni. Bisogna quindi continuare a mantenere alta la guardia, attraverso l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e il mantenimento delle distanze di sicurezza". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

  • Milano diventa città "smoke free": sigarette all'aperto vietate, si fuma solo in 'luoghi isolati'

Torna su
MilanoToday è in caricamento