rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica

Governo e Confcommercio: il passaporto si farà al supermercato

Il Governo e Confcommercio siglano un accordo per rendere più accessibile ai cittadini la pubblica amministrazione. Con “Reti Amiche” i milanesi potranno rinnovare il passaporto o richiedere certificati anagrafici al supermercato

Oggi a Palazzo dei Giureconsulti il Ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta e il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli hanno siglato il protocollo di intesa su “Reti Amiche”. Un modo per agevolare l’erogazione dei servizi pubblici, ridurre i tempi d’attesa e avvicinare il cittadino alla pubblica amministrazione.

“Stiamo ampliando punti di accesso alla Pa utilizzando reti che già esistono: dalle farmacie, ai centri commerciali, alle poste, ai tabaccai, fino ai carabinieri e alle stazioni ferroviarie” ha dichiarato Brunetta, a margine dell’accordo.

Per quanto riguarda i centri commerciali, Brunetta ha sottolineato che “avranno dei terminali da cui il cittadino potrà accedere alla pubblica amministrazione, magari nei fine settimana quando si reca a fare shopping, e da lì potrà sbrigare le pratiche burocratiche come rinnovare il passaporto, piuttosto che la carta d'identità o il certificato anagrafico 'a gratis' con qualche addetto che lo aiuta se non è tanto pratico con il touch screen o con l'informatica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Governo e Confcommercio: il passaporto si farà al supermercato

MilanoToday è in caricamento