menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Scalo Romana

Scalo Romana

Scali ferroviari, entro dicembre l'accordo: saranno riqualificati

Si discute della destinazione delle aree dopo che le ferrovie le avranno vendute. Si pensa a edilizia sociale e un parco di cintura periferico

Gli scali ferroviari dismessi sono ad un punto di svolta. Il 31 dicembre scade infatti il termine, dettato dal piano di governo del territorio, per l'accordo tra comune, regione e ferrovie dello stato per trovare una destinazione e una riqualificazione alle aree di Farini, Greco, Lambrate, Porta Romana, Rogoredo, Porta Genova e San Cristoforo.

E' certo che una parte del milione e 200 mila metri quadri sarà edificato. Ma altrettanto certamente ci sarà spazio per un grande parco "diffuso", una specie di cintura verde che connetterà varie periferie cittadine. Recentemente si è fatta avanti la Cassa depositi e prestiti, che vorrebbe costruire edilizia sociale in alcune delle aree, a partire da Lambrate, come riporta il "Corriere". Le ferrovie dello stato ricaverebbero notevoli plusvalenze dalla vendita delle aree, e ora il comune di Milano è impegnato soprattutto a far sì che quelle plusvalenze "restino" alla città, sotto forma di nuove stazioni del passante ferroviario (come per la vecchia idea della "circle line") o altro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Il calcolatore che stima quando sarà il tuo turno per il vaccino anti-covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento