Ecco “la donna infiltrata dell’Islam radicale in comune a Milano”: “La Verità” contro Sumaya

"La Verità" sbatte in prima pagina la consigliera. E lei ha già annunciato querele. La storia

Sumaya

La sua foto in prima pagina, naturalmente con il velo. E il titolo, assurdo: “L’Islam radicale si è infiltrato in comune a Milano con questa donna”. 

“La Verità”, “quotidiano indipendente - così si legge sotto la testata - fondato e diretto da Maurizio Belpietro”, spara a zero su Sumaya Abdel Qader, la consigliera comunale del Pd che non ha mai nascosto la sua fede musulmana. 

Nella prima pagina di martedì 6 giugno, infatti, il volto di Sumaya - che già in passato ha dovuto rispondere ad accuse del genere su un suo possibile collegamento con i Fratelli Musulmani e che è stata più volte minacciata dagli integralisti islamici - viene associato all’Islam radicale, di cui lei stessa sarebbe una “infiltrata” a palazzo Marino. 

Ph: La prima pagina de La Verità 

prima pagina la verità sumaya-2

La prima a replicare alle accuse è stata la stessa consigliera, italiana ma nata da genitori giordani. 

“Annuncio querela - ha scritto in un lungo post su Facebook -. Come oggi, un anno fa, venivo eletta consigliera comunale a Milano con più di 1000 preferenze. Una grande soddisfazione dopo una campagna elettorale entusiasmante ma anche difficile. Difficile perché ho scoperto sulla mia pelle cosa sia la diffamazione e la menzogna. Ho conosciuto la macchina del fango, una macchina coordinata da persone senza pietà ne scrupoli”.

“Così - prosegue lo sfogo della democratica - dopo 37 anni di onorata vita, mi scopro estremista, oscurantista, vicina a frange terroristiche, ecc. Perché? Perché - risponde lei stessa - sono una donna, musulmana praticante, figlia di immigrati, di origine mediorientale, attivista per i diritti dei musulmani e in particolar modo per l’emancipazione delle donne musulmane dai retaggi culturali dei loro paesi di origine. Insomma, un bocconcino troppo allettante per i calunniatori”.
 
“Non abituata a queste cose - continua - ho sempre lasciato scorrere. Qualche querela ma nulla di più. Perché odio fare la vittima e non voglio essere vittima. Oggi però si è raggiunto il fondo. Il quotidiano La Verità mi accusa di essere ‘l’infiltrata dell’Islam radicale in Comune’. Accusa gravissima, specie di questi tempi di altissima tensione sociale e politica. Una accusa - sottolinea Sumaya - che mette in serio pericolo me e i miei cari”.

Questo - giura - non mi smuove di un centimetro dalle mie posizioni, anzi, continuerò imperterrita il mio impegno per avvicinare le culture, costruire ponti, interpretare i bisogni delle varie parti per contribuire a costruire un mondo dove ci sia spazio per tutti e dove tutti siano liberi nel rispetto reciproco. Una sfida maledettamente difficile ma necessaria. Querelerò dunque chi infanga il mio nome e cerca di fermarmi con mezzi sporchi. Non mi fermo - giura - e non mi spaventate”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento