Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

Tra 13 giorni, il 3 dicembre, avrebbe fatto il compleanno. Era originario di Mazzarino (Cl)

Il ragazzo

Non sopportava l'idea di aver ucciso qualcuno con la propria auto. È questo il più evidente motivo che lo hanno spinto a rientrare nell'abitacolo subito dopo l'incidente, impugnare l'arma d'ordinanza e spararsi un colpo di pistola in testa. Flavio La Manna, la guardia giurata di 26 anni morta mercoledì mattina a Milano era un bravo ragazzo.

Chi era Flavio La Manna

Tra 13 giorni, il 3 dicembre, avrebbe fatto il compleanno. Originario di Mazzarino, in provincia di Caltanissetta, Flavio era orgoglioso della sua terra. Appassionato di motori, softair e Juventus.

Come la gran parte dei ragazzi della sua età era attivo anche sui social dove, per esempio, aveva raccontato a tutti il conseguimento della patente di guida, all'inizio del 2015. Orgoglioso per quel traguardo raggiunto lo aveva scritto un post: "Missione compiuta".

L'incidente con il motociclista e la tragica decisione

Mercoledì mattina, probabilmente dopo essere passato col semaforo rosso, Flavio ha travolto un motociclista di 65 anni, Aristide Dentice, che è andato subito in arresto cardiocircolatorio. L'incidente stradale tra Corso 22 Marzo, viale Piceno e piazza Emilia, è avvenuto alle 4.

Sul luogo dello scontro sono subito arrivate due ambulanze e due automediche dell'Azienda regionale emergenza urgenza. Con loro i carabinieri del Nucleo Radiomobile e le pattuglie della polizia locale. Il quadro della situazione è stato fin da subito chiaro. A terra, da un lato c'era il corpo del 65enne senza segni di vita. Così come senza segni di vita, seduto al posto guida, c'era La Manna che da un po' di tempo lavorava come guardia giurata per Axitea.

Sono stati portati entrambi in ospedale. Prima di essere dichiarati ufficialmente morti entrambi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dove e come chiedere aiuto

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza puoi chiamare il 112. Se sei in pericolo o conosci qualcuno che lo sia puoi chiamare il Telefono Amico al numero 199 284 284 oppure online (qui), dalle 10 alle 24. Altrimenti puoi rivolgerti a Samaritans Onlus al numero verde gratuito 800 86 00 22 da telefono fisso o al numero 06 77208977

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Sciopero generale, venerdì nero dei mezzi a Milano: a rischio metro, bus, tram e treni. Tutti gli orari

  • Coprifuoco in Lombardia: così a Milano torna di 'moda' l'autocertificazione per circolare

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

  • Coronavirus, coprifuoco a Milano e in Lombardia dalle 23 alle 5: c'è l'ok del Governo

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento