Cronaca

Acido, «compromesso l'occhio destro di Pietro Barbini»

Lo ha detto il suo avvocato Paolo Tosoni: un decimo di vista e problemi alla cornea

Martina Levato

E' compromesso l'occhio destro di Pietro Barbini, aggredito brutalmente con l'acido il 28 dicembre 2014. Lo ha reso noto il suo avvocato, Paolo Tosoni: problemi alla cornea e un residuo di un decimo di vista. Barbini è parte civile al processo d'appello a carico dei due (ex) amanti Martina Levato e Alexander Boettcher, considerati i responsabili dell'aggressione insieme al complice Andrea Magnani.

Entrambi sono stati condannati a quattordici anni di reclusione in primo grado. Secondo quanto emerso, Levato e Boettcher aggredirono Barbini perché questi, in precedenza, aveva avuto una storia sentimentale (di poca importanza) con la ragazza. All'epoca dei fatti, Levato aspettava già un bambino da Boettcher, che era sposato. L'aggressione fu motivata - sempre secondo l'accusa - da una sorta di "purificazione e vendetta" nei confronti degli ex di Levato. 

Fino ad ora, Boettcher si è sempre dichiarato innocente, anche se fu arrestato proprio nel luogo in cui Barbini venne aggredito con la sostanza a base di acido. E Levato ha scagionato l'amante. Ora che però il rapporto tra i due si è compromesso, Levato si è detta pronta a spiegare ai magistrati il "reale" ruolo di Boettcher. «Se Martina aggiunge pezzi di verità siamo pronti ad ascoltarla, ma in ogni caso mi attendo la conferma delle due condanne perché ci sono prove granitiche», ha affermato Tosoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acido, «compromesso l'occhio destro di Pietro Barbini»

MilanoToday è in caricamento