Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Via Federico Chopin

Ragazza violentata, parla l'aggressore della coppia: "Avevo preso i funghi allucinogeni"

Si è difeso così il 24enne colombiano arrestato per la rapina e la violenza di via Chopin

Il ragazzo arrestato

Ha provato a difendersi. Ha cercato di dire che nella sua mente non c'è traccia di quell'orrore. Eppure, tutti gli indizi, tutte le tracce, portano a lui. 

Ha negato le sue responsabilità Freylin L.V., il colombiano di ventiquattro anni fermato dai carabinieri con le accuse di violenza sessuale e rapina perché ritenuto responsabile dell'aggressione a due fidanzatini - diciannove anni lei, ventuno lui - che lunedì sera si erano appartati in auto tra via Chopin e via Presutti. 

Stando a quanto accertato dai carabinieri, il ragazzo - che non ha un lavoro e vive in un sottotetto in zona - li avrebbe minacciati con una pistola, li avrebbe rapinati e poi - dopo averli obbligati a spogliarsi - avrebbe violentato la giovane studentessa. Quindi, sarebbe salito in macchina - la Fiat Punto dei ragazzi - e sarebbe sparito nel nulla, prima che giovedì notte i militari lo trovassero su una panchina in un parchetto di via del Turchino e lo arrestassero. 

Il 24enne - che ha qualche piccolo precedente per minaccia e porto abusivo di arma - davanti a inquirenti e investigatori si è però difeso. "Non ricordo molto - ha detto -. Ricordo solo la rapina, non la violenza. Quella sera avevo preso dei funghi allucinogeni".

A ricordare tutto però sono state le due vittime, che hanno fornito ai carabinieri dettagli precisissimi sugli abiti che indossava l'aggressore e sulle sue caratteristiche fisiche.

A incastrarlo definitivamente - oltre alle foto su Facebook, dalle quali la 19enne lo ha riconosciuto - è stata poi una felpa catarifrangente che indossava la sera della violenza e che i carabinieri hanno trovato a casa di sua sorella, dove l'aggressore avrebbe trascorso la notte subito dopo la follia. 

Al momento, il ragazzo si trova nel carcere di San Vittore e i pm hanno già chiesto la convalida del fermo e la misura cautelare in carcere per il pericolo di fuga. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza violentata, parla l'aggressore della coppia: "Avevo preso i funghi allucinogeni"

MilanoToday è in caricamento