rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Stazione Centrale / Via Tonale

Profughi in stazione Centrale: arriva la bella stagione e iniziano gli 'sbarchi' spontanei

Gli operatori della Fondazione Progetto Arca, che gestiscono l'hub di via Tonale, hanno coordinato l'accoglienza

Nella giornata di sabato circa sessanta profughi sono 'sbarcati' in Stazione Centrale, come non era ancora successo nel 2016. Si tratta di immigranti in transito, come nella maggior parte dei casi. 

Sono arrivati spontaneamente in treno dalla Puglia. Si tratta del primo viaggio massivo, segno che con l'inizio del bel tempo il numero di sbarchi nel canale di Sicilia sta riprendendo il suo ritmo a pieno (Milano, in realtà, nel frattempo aveva accolto diversi profughi ma non era arrivi spontanei bensì organizzati dal ministero dell'Interno).

IMMIGRATI IN CENTRALE: FOTO 2015

Profughi in Centrale (foto Rovellini)

Gli operatori della Fondazione Progetto Arca, che gestiscono l'hub di via Tonale, hanno coordinato l'accoglienza. Sono africani: tanti eritrei, diversi sudanesi, uomini e donne molto giovani.

intervista centro prima accoglienza-2

Non ci sono stati problemi particolari anche perché in città i centri d'accoglienza sono liberi, considerando che l'emergenza freddo è terminata. Resta da comprendere se sia stato un fatto isolato o se con l'inizio della bella stagione la Stazione Centrale ritornerà ad essere il trampolino di lancio dall'Italia verso il resto d'Europa per migliaia di disperati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Profughi in stazione Centrale: arriva la bella stagione e iniziano gli 'sbarchi' spontanei

MilanoToday è in caricamento